Eventi vicino a Politecnico di Torino

Provenza: Viaggio tra arte e bellezze naturali. Doppia partenza!

Provenza: Viaggio tra arte e bellezze naturali. Doppia partenza!

Sabato 07:00 (23 Giugno)
Mobitour "Liberi di viaggiare", Turin

Campionato del cappuccino 2018

Campionato del cappuccino 2018

Mercoledì 10:00 (23 Maggio)
Le Musichall, Turin

Gustavo Naveira y Giselle Anne a Torino

Gustavo Naveira y Giselle Anne a Torino

Venerdì 14:30 (08 Giugno)
Tangonauti - Scuola di Tango Argentino a Torino, Turin

Provenza E La Lavanda

Provenza E La Lavanda

Sabato 06:00 (23 Giugno)
Lumiere Viaggi, Turin

Laura Pausini | 27.10 Torino @Pala Alpitour

Laura Pausini | 27.10 Torino @Pala Alpitour

Sabato 21:00 (27 Ottobre)
Pala Alpitour, Turin

Fast & Furious Live // Torino

Fast & Furious Live // Torino

Venerdì 15:00 (07 Settembre)
Pala Alpitour, Turin

Laura Pausini | Torino @Pala Alpitour

Laura Pausini | Torino @Pala Alpitour

Venerdì 21:00 (26 Ottobre)
Pala Alpitour, Turin

Cirque Du Soleil: Toruk - Il Primo Volo / Torino

Cirque Du Soleil: Toruk - Il Primo Volo / Torino

Giovedi 20:30 (15 Novembre)
Pala Alpitour, Turin


Mauricio Kagel – Acustica

Mauricio Kagel – Acustica


Quando?

Inizio: Lunedi 18:30 (21 Maggio)
Fine: Lunedi 20:30 (21 Maggio)

Dove?

Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi 24, Turin

Descrizione

SMET presenta una nuova produzione di Acustica, di Mauricio Kagel per generatori sonori sperimentali e altoparlanti.

Il concerto si terrà alle ore 18.30 presso l'aula magna del Politecnico di Torino, Corso Duca degli Abruzzi 24 – Torino

Acustica, composto tra il 1968 e il 1970, è un brano che sancisce la nascita del teatro strumentale, un genere in cui gesto, movimento, suono, creazione ed interpretazione formano un nuovo modo di intendere la musica, liberato da accademismi e austerità. Umorismo irriverente e surrealismo permeano dal lavoro di Kagel, il quale richiede agli esecutori di suonare in maniera libera, creativa ed eterodossa, compiendo una serie di movimenti molto precisi e talvolta buffi, ai limiti del cabarettismo. La composizione si serve di un nastro pre-registrato, una serie di strumenti acustici non tradizionali e di generatori sonori inventati.

Generatori sonori sperimentali:
Pietro Caramelli, Francesco Cesario, Andrea Marazzi, Matteo Martino, Federico Primavera

Regia del suono:
Stefano Bassanese