Eventi vicino a Comune di Ramacca

Visita delle Reliquie di S.Giovanni Paolo II a Ramacca

Visita delle Reliquie di S.Giovanni Paolo II a Ramacca

Giovedi 17:00 (19 Ottobre)
Parrocchia Natività di Maria SS Ramacca, Ramacca

Trofeo DI Natale 2017

Trofeo DI Natale 2017

Sabato 09:00 (18 Novembre)
Kartodromo Ramacca, Ramacca

VII Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica

VII Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica

Giovedi 08:00 (19 Ottobre)
Comune di Licodia Eubea, Licodia Eubea

Incontro Scuola 'Dillo tu a mammà' a Caltagirone

Incontro Scuola "Dillo tu a mammà" a Caltagirone

Martedì 09:30 (17 Ottobre)
Multisala Cine Teatro Politeama, Caltagirone

Fiera di Crotone edizione 2017

Fiera di Crotone edizione 2017

Domenica 10:00 (22 Ottobre)
Ceramiche d'Arte Floridia Salvatore, Caltagirone

Caltagirone (Ct) Presentazione 'Dillo tu a mammà' Rizzoli
Libro

Caltagirone (Ct) Presentazione "Dillo tu a mammà" Rizzoli

Martedì 18:30 (17 Ottobre)
Libreria Dovilio, Caltagirone

CZD e Petranuradanza al Teatro Odeon di Lentini

CZD e Petranuradanza al Teatro Odeon di Lentini

Venerdì 21:00 (20 Ottobre)
Cine Teatro Odeon - Lentini, Lentini

Referendum NO SPRAR - Lentini

Referendum NO SPRAR - Lentini

Sabato 10:00 (21 Ottobre)
Piazza Umberto I Lentini, Lentini


Fiera d'Ottobre Ramacca - dal 13 al 15 ottobre 2017

Fiera d'Ottobre Ramacca - dal 13 al 15 ottobre 2017


Quando?

Inizio: Venerdì 17:00 (13 Ottobre)
Fine: Domenica 23:00 (15 Ottobre)

Dove?

Comune di Ramacca
Piazza Umberto 14, Ramacca

Descrizione

EVENTI / TRADIZIONI #sicilia
>>FIERA D'OTTOBRE RAMACCA<<
Ven 13 / Sab 14 / Dom 15 Ottobre
#comunediramacca #fieraottobre17

-------INFO---------
Tradizionale appuntamento annuale intitolato "Fiera della Madonna delle Grazie", popolarmente nota come "La Fiera D'Ottobre", evento antichissimo Ramacchese della durata ininterrotta di tre giorni;

Per l'occasione le piazze e le vie del nostro centro storico si riempiranno nuovamente con le immancabili bancarelle, ricche di ogni genere di merce e leccornie ad incuriosire i numerosi visitatori provenienti da tutta la Sicilia;

Assolutamente da assaggiare e rigorosamente in strada le deliziose castagne "caliate", che ogni anno vengono cotte dai bancarellisti più esperti lungo le vie del centro storico;

Ad arricchire ancora di più l'edizione 2017 saranno le sfilate folcloristiche ad intrattenere i visitatori con gli antichi canti e balli siciliani.

-------INFO UTILI---------
SEDE DEL COMUNE:
P.ZZA UMBERTO (RAMACCA)
ORARI DI APERTURA:
Lun: 8:00 - 14:00
Mar: 8:00 - 14:00 / 15:00 - 18:00
Mer: 8:00 - 14:00
Gio: 8:00 - 14:00 / 15:00 - 18:00
Ven: 8:00 - 14:00
Tel. 095 793 0202

UFFICIO COMMERCIO
095/7930135

VIGILI URBANI
Via Giusti 12
Tel. 095 654381
Fax. 095 7932077

CARABINIERI
Piazza Tenente di Fazio, 9
095 653000

LINKS UFFICIALI...
www.facebook.com/comunediramacca
www.comune.ramacca.ct.it/informazioni

APPLICAZIONE...
"RAMACCA" APP, gratis e disponibile su AppStore e Playstore
-------LUOGHI DA VISITRE---------
>> il "CENTRO STORICO":
Piazza Umberto, Palazzo Municipale Sec. XVIII (P.zza Umberto), Museo Civico e delle Bande Musicali (Via Guglielmo Marconi), Monumento dei Caduti (Piazza Elena), Giardini Pubblici (Piazza Margherita), Parco Urbano Riccardo Wagner (Via Wagner)

>> La "CHIESA MADRE":
Indirizzo: Piazza Elena, 26
Dedicata alla natività di Maria, è posta accanto alla piazza centrale del paese, fondato agli inizi del 1700 tramite la cosiddetta “licentia populandi” ovvero l’autorizzazione a costituire il paese, concessa dal Re Carlo II al Principe Sancio, primo principe del feudo di Ramacca, nel 1688. L’attuale Chiesa era un magazzino di un’antica masseria, unito in seguito alla preesistente cinquecentesca chiesetta del SS. Crocifisso, costituita allora soltanto della volta campanaria, della Chiesa vera e propria con sagrestia e da un cimitero circondato da pioppi.
Il prospetto principale è ben delineato da due grandi lesene di pietra arenaria, con alti basamenti e fregio, adornato di un grande portale centrale con timpano sovrastato da un piccolo rosone. Nella parte più alta, invece, sono eleganti le cinque finestre.

La torretta quadrata del campanile di pietra intagliata del ‘600, originariamente a due ordini, presenta ora una sopraelevazione con un orologio civico. L’interno, ad unica navata, è adorno di lesene parietali che sostengono le cinque arcate della volta reale di gesso. Il presbiterio, con pavimento di marmo, contiene l’antico altare maggiore con tabernacolo, di marmi policromi, sormontato da una nicchia murale con la statua di legno della Madonna delle Grazie del ‘700 di autore ignoto, ed inoltre l’altare, costruito dopo il concilio, con ambone anch’esso in marmo dei fratelli Giacomo e Lucio Alberghina da Caltagirone. Contatti tel.: 095.653683 fax.: 095.7932303
e-mail: parroco@parrocchiamatriceramacca.it
www.parrocchiamatriceramacca.it

>> La "CHIESA SAN GIUSEPPE":
Indirizzo: Piazza Tenente di Fazio, 6
Il convento, annesso alla chiesa dell’Immacolata, ancora oggi ospita la parrocchia di S. Giuseppe.
Inizialmente la chiesa del convento fu dedicata alla Vergine Addolorata; ma nel 1858, essa fu posta sotto gli auspici dell’Immacolata.
La chiesa dell’Immacolata, con prospetto neo classico, è ad unica navata, decorata di stucchi e di altari, ornati delle tele ad olio della Croce, dell’Addolorata e di alcuni Santi cappuccini, nonché delle statue di legno di S. Luigi Gonzaga di Luigi Santifaller da Ortisei, del Cristo alla colonna, dell’Addolorata e di un Crocifisso, tutte d’ignoti autori d’epoca.

L’abside, ristrutturata nel 1977, conserva ancora la nicchia di fondo con la statua di legno della Madonna, anch’essa d’ignoto autore; l’altare centrale con sedia presidenziale, ambone e fonte battesimale di marmo dei fratelli Alberghina da Caltagirone; ed, infine, un tabernacolo di legno intarsiato dell”800.
La chiesa, con decreto dell’8 dicembre 1952 di mons. Pietro Capizzi, ospitò, ed ancora ospita, la nuova parrocchia di S. Giuseppe, patrono del paese, in attesa che possa aver luogo la costruzione di una nuova chiesa più ampia e più decorosa.
Contatti tel./fax: 095.653509

>> Il "MUSEO CIVICO ARCHEOLOCIGO":
Inidirizzo: Via Marconi 2, Palazzo del Municipio
Il Museo civico archeologico di Ramacca, istituito nel 1979 e inaugurato nel 1982, è uno dei musei più attivi della Provincia di Catania. Nonostante si avvalga solo delle attività di volontariato per la parte scientifica e didattica, riesce a dare un contributo notevole alla ricerca archeologica e allo studio del popolamento umano nel calatino, sia in ambito nazionale che internazionale.
Grazie alla sensibilità dell’amministrazione comunale. Il Museo è aperto tutti i giorni della settimana, domenica e festivi compresi, caso unico in tutta la Provincia.
Contatti: 095-7930227
http://www.museoarcheologicocivicoramacca.it/
https://www.facebook.com/museoarcheologicoramacca

>> Il "MUSEO DELLE BANDE MUSICALI":
Indirizzo: Via Marconi 2, Palazzo del Municipio
Inaugurato il 9 maggio, a Ramacca (CT) il primo museo siciliano dedicato alle bande musicali. L’associazione Turistica Pro Loco di Ramacca (CT) con il contributo dell’Assessorato Regionale al Turismo, della Provincia Regionale di Catania e del Comune di Ramacca ha portato a compimento un progetto di ricerca e valorizzazione delle proprie tradizioni e ha voluto rendere fruibile strumenti bandistici, rievocazioni di ospiti illustri che hanno soggiornato in questa città (R. Strauss, R. Wagner), memorie ed opere dei maestri Castronovo: suoni, immagini e costumi che, in un percorso storico, didattico ed artistico vogliono trasmettere e far riaffiorare nei visitatori emozioni e ricordi che solo le bande possono regalare.

Un luogo che racchiude la storia della banda è un luogo che conserva la storia di un popolo, poiché la banda è stata ed è sempre presente nei momenti più importanti della vita di una comunità: che sia l’inaugurazione di un locale o l'ultimo saluto ad un cittadino, la banda musicale è la colonna sonora dell’evento. Un popolo senza musica è un popolo senza radici.
Chi visita il museo si troverà a vivere una promenade tra i documenti: entrando per il corridoio, sul lato sinistro si possono osservare alcune partiture di grandi opere liriche, frammenti del repertorio musicale che i maestri succedutisi a Ramacca hanno sapientemente trascritto. Sul lato destro, invece, vi sono delle fotografie che ritraggono la Banda Musicale nel corso dei decenni. Il museo degli strumenti delle bande di Sicilia "Maestro Bruno Castronovo" può essere paragonato ad un mosaico: attraverso le sue tessere dislocate tra le stanze e il corridoio, si può ricostruire ciò che è la storia di una cittadina e di una regione.
Contatti tel. 095/7931141
https://www.facebook.com/Museo-delle-Bande-musicali-di-Sicilia-Maestro-Bruno-Castronuovo-137437489344/
email: prolocoramacca@hotmail.it.